Anticorruzione

Anticorruzione – L. n. 190/2012

La normativa richiede alle Pubbliche Amministrazioni di dotarsi di un sistema di prevenzione e contrasto dei fenomeni corruttivi, introducendo responsabilità a carico di dirigenti e funzionari e conseguenti sanzioni in caso di inadempienze.

Richiedi Informazioni

    1. Home
    2. /
    3. Anticorruzione
    4. /
    5. Anticorruzione – L. n. 190/2012

    Con legge 6 novembre 2012, n. 190, sono state adottate le disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione, in attuazione della Convenzione ONU contro la corruzione del 31 ottobre 2003 e della Convenzione penale sulla corruzione di Strasburgo del 27 gennaio 1999.

    Il PTPCT

    L’art. 1, comma 5, della c.d. “legge anticorruzione”, stabilisce, in particolare, che le Pubbliche Amministrazioni definiscano un Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione (PTPC) che risponda a precise esigenze:

    individuare le attività nell’ambito delle quali è più elevato il rischio di corruzione;
    prevedere, per le attività a maggior rischio, meccanismi di formazione, attuazione e controllo delle decisioni idonei a prevenire il rischio di corruzione;
    prevedere obblighi di informazione nei confronti del Responsabile della Prevenzione della Corruzione chiamato a vigilare sul funzionamento e sull’osservanza del Piano;
    definire il monitoraggio del rispetto dei termini, previsti dalla legge o dai regolamenti, per la conclusione dei procedimenti;
    definire il monitoraggio dei rapporti tra l’amministrazione e i soggetti che con la stessa stipulano contratti o che sono interessati a procedimenti di autorizzazione, concessione o erogazione di vantaggi economici di qualunque genere, verificando eventuali conflitti di interesse.

    Contattaci.

    Se vuoi saperne di più su come possiamo aiutarti,
    contattaci per parlare con uno dei nostri professionisti